+39 348 571 3842

Il mio impegno nel consiglio comunale di Civitavecchia

Blog Politico di Ivan Magrì - Verso le Elezioni Comunali Civitavecchia 8-9 giugno 2024 - Per gli Stati Uniti di Europa

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v80), quality = 100
  1. Realizzazioni di CER solidali di quartiere, in modo da realizzare programmi di solidarietà sociale per i cittadini con un ISEE sotto i 30.000 euro per i costi di riscaldamento ed energetici. L’applicazione della c.d. “Direttiva Casa” per gli edifici pubblici e programmi a sostegno dell’efficientamento di quella privata.
  2. La realizzazione nel c.d. Parco dei Serbatoi, di un campo eolico on shore di circa 40 Mgw per l’alimentazione delle CER solidali di quartiere. Utilizzando quanto previsto dall’art. 23 , comma 3, let. b, del D.L 199/2021, in accordo con l’Adsp Mtcs sviluppando il cold ironing nel porto.
  3. Difesa delle tradizioni e delle attività lavorative storiche della nostra città come ad esempio la pesca, messi a rischio da progetti economicamente assurdi e spropositati, che avvantaggiano solo fondi speculativi del nord Europa e tolgono occupazione e lavoro alla città. La nostra marineria, da sempre vanto di Civitavecchia, oggi rischia di scomparire.
  4. La Regione Lazio ha finalmente approvato il nuovo Piano dei porti turistici, prevedendo uno sviluppo importante per le attività da diporto nell’alto Lazio. Con la dismissione della centrale a carbone di Torrevaldaliga Nord si potrà recuperare il pontile carbonile e dedicarlo al refitting energetico delle navi. In questo modo, dopo tanti anni che si aspetta, si potrà realizzare un Distretto per il Refitting delle navi mercantili e della cantieristica da diporto nel nostro territorio.
  5. Entro il 2025 sarà completata l’apertura a sud del porto di Civitavecchia, i cui lavori sono stati appaltati in questi giorni, questo permetterà la sdemanializzazione del porto storico e il suo ritorno alla città e la realizzazione di un Marina Yachting per mega Yacht tra i più belli del Mediterraneo. Anche il Forte Michelangelo dovrà avere solo usi turistici recettivi di promozione e tornare alla nostra comunità.
  6. Realizzazione, in collaborazione con Enel, all’interno della area della centrale di un Centro per l’economia circolare, che recuperi materiali a fine produzione del settore energetico, (ad esempio batterie e pannelli fotovoltaici), e li riutilizzi realizzando nuovi manufatti. L’Enel deve ricollocare in Italia attività ed esperienze che sta già realizzando in altri paesi.
  7. All’interno della realizzazione della Provincia Porta d’Italia, ridefinire il confine tra i comuni di Civitavecchia e Tarquinia alla foce del Mignone, in modo che la spiaggia dei civitavecchiesi: Sant’Agostino, venga realmente valorizzata e che non sia solo occasione di guadagno per Tarquinia a scapito dei cittadini di Civitavecchia.
  8. Promuovere la gestione manageriale di CSP: con nuovi compiti e funzioni, promuovendo compartecipazioni finalizzate al miglioramento dei servizi alla cittadinanza. Rete standalone 5 G, comune tra porto e città. Realizzazione di una nuova centrale elettrica (VPP): gestita direttamente da CSP. Diffondere, come in altri paesi europei, l’esperienza dei Prosumer.
  9. Far rientrare il territorio di Civitavecchia nelle aree di crisi non complessa per cui è possibile presentare Contratti di Sviluppo.
  10. Elettrificazione dei trasporti pubblici e privati, Realizzazione di progetti, studi di fattibilità e sperimentazione Maas, e poi anche in collaborazione con aziende come Moovit, realizzare una vera piattaforma Maas comunale collegata con quelle internazionali.

© 2024 Poletti Sindaco